I migliori cibi e alimenti antinfiammatori

I migliori cibi e alimenti antinfiammatori

I cibi antinfiammatori sono quei prodotti naturali che offrono delle funzioni antinfiammatori e di difesa dell’organismo e del sistema immunitario. Oltre a migliorare alcuni sintomi, dolori e patologie, sono anche utili per migliorare i traumi, le ustioni, e le tossine nel corpo.

Quando si parla di “infiammazione” stiamo descrivendo un fenomeno che porta ad arrossamento, dolore, gonfiore, aumento della temperature e riduzione di alcune capacità fisiche e mentali. Le infiammazioni sono molto diverse fra loro, e a seconda del punto colpito avranno un trattamento e dei sintomi diversi.

Le infiammazioni non sono pericolose, ma non vanno comunque trascurate in quanto potrebbero provocare danni alle capacità operative del soggetto in questione. Esistono anche dei prodotti non naturali con la quale è possibile trattare e ridurre drasticamente l’infiammazione ed il dolore.

Tra questi tutti i farmaci antinfiammatori come i salicialati, i cortisonici, e i FANS, ovvero i non steroidei. È giusto comunque premettere che alcuni prodotti antinfiammatori naturali potrebbero avere interazioni negative con trattamenti farmacologici, e che in ogni caso è sempre meglio chiedere aiuto ad un medico esperto.

Cosa sono i cibi antinfiammatori

Molte persone non sono a conoscenza del fatto che moltissimi prodotti medicinali provengono proprio da estratti di cibi antinfiammatori o di prodotti vegetali contenenti queste proprietà. Infatti, nelle erboristerie e nella medicina orientale, sono tanti i rimedi naturali che svolgono il ruolo di antinfiammatori naturali.

Questi sono quasi sempre alimenti, spezie, fiori, radici o bacche. Negli ultimi anni, si è parlato tanti di alimenti antinfiammatori dagli effetti straordinari come ad esempio l’ananas, che dovrebbero possedere effetti benefici se assunti nelle giuste quantità.

Il dosaggio è un discorso molto importante quando si parla di prodotti antinfiammatori, specialmente quando questi prodotti sono naturali di natura vegetale. Come tante altre cose, anche questi cibi devono essere assunti nella quantità corretta per evitare controindicazioni o problemi di ogni tipo.

Migliori alimenti antifiammatoriProprietà
Frutti rossiAntinfiammatori naturali e antiossidanti
Pesce grasso (tipo salmone)Fonte di Vitamine e Proteine
Frutta seccaRicca di Vitamina B e E
Olio d’olivaAiuta a controllare il colesterolo
PomodoriAntiossidanti e vitaminizzanti

Pur esistendo cibi molto in voga con effetti antinfiammatori, quelli con degli effetti reali, appurati, sono pochi. Anche questi sono principalmente, radici, erbe, fiori e altri prodotti vegetali molto conosciuti ed apprezzati.

 

cibi antinfiammatori

Quali sono gli alimenti antinfiammatori

Uno dei cibi antinfiammatori più funzionali ed utilizzati da sempre è sicuramente la liquirizia. Questa è una pianta che vive in Europa e in Asia, e la sua radice essiccata contribuisce a moltissime funzioni benefiche del corpo umano, specialmente rispetto alla pressione.

L’uso principale della liquirizia è a scopo antinfiammatorio, espettorante e gastroprotettivo. Infatti viene anche consigliata e prescritta a persone con disturbi intestinale e gastrici, essendo molto funzionale e pratica da utilizzare per tutti questi problemi.

Gli alimenti antinfiammatori naturali hanno comunque delle controindicazioni, specialmente quando si sbagliano i dosaggi o quando vengono consumati nella maniera scorretta. Per la liquirizia il problema principale consiste in un disturbo ipertensivo, che può generare ansia, stress e attacchi di panico.

Viene infatti sconsigliata in concomitanza con farmaci digitalici e nei momenti di gravidanza o menopausa per le donne. Tra i cibi antinfiammatori, la liquirizia è sicuramente quella con effetti certi, studiati ed approvati, utilizzata ormai da moltissimi anni anche come estratto per creare medicine e prodotti terapeutici simili.

Restare in forma

Pur essendoci i cibi antinfiammatori per combattere problemi di ogni tipo, il modo migliore per riuscire ad evitare patologi, sintomi gravi e problemi di ogni tipo è sicuramente l’attività fisica. Restare in forma è fondamentale per le persone, specialmente per chi soffre di patologie pregresse o problemi di salute.

L’attività fisica non può essere sostituita infatti con i cibi antinfiammatori per l’intestino, anche perché un abuso di questi prodotti può provocare diverse problematiche nel corpo umano. Per riuscire a migliore la forma fisica bisogna necessariamente capire come mettere in moto il proprio metabolismo giorno dopo giorno.

Sono tante le attività che si possono seguire per migliorare questo aspetto, e molte di queste non richiedono così tanto sforzo. L’attività motoria non deve essere necessariamente vita come l’esecuzione di uno sport competitivo o agonistico, ma semplicemente come messa in moto del proprio organismo.

Basterà molto poco infatti per migliorare questo aspetto, partendo da alcuni esercizi che possono essere trovati online, fino ad arrivare alle corse, le camminate, i giri in bici o i salti con la corda da boxer. Tutte queste attività non richiedono molta fatica e sono molto facili da praticare senza costi esagerati.

Pur esistendo cibi cibi antinfiammatori, l’attività fisica rimane uno dei metodi migliori per riuscire a migliorare moltissimi aspetti del corpo umano.

alimenti antinfiammatori naturali

Mangiare sano

La dieta è fondamentale nella vita delle persone, e questa non può essere sostituita con gli integratori o con i cibi antinfiammatori. Esiste la convinzione che abusare di questi particolari alimenti antinfiammatori dia la possibilità di diventare immune da moltissimi problemi della vita.

Ovviamente questa è una convinzione sbagliata, in quanto l’unico modo per usare l’alimentazione a proprio favore è quello di seguire una dieta regolare, sana e bilanciata. Bisogna riuscire a variare molto, integrando nella propria alimentazione frutta, verdura e alimenti sani.

Vanno esclusi i cibi grassi, gli zuccheri raffinati e le bevande gassate, che possono portare a parecchi problemi e a molte patologie specifiche. I dietologi sono i medici esperti di questo settore, in grado di guidare un paziente verso la sana alimentazione, creando uno schema apposito e dedicato.

Rimanere in forma grazie all’alimentazione permetterà agli individui interessati di non dover utilizzare cibi antinfiammatori. In questo modo sarà molto più facile riuscire a godersi la giornata senza il peso di un pranzo troppo pesante o di un’intossicazione alimentare dovuta al cibo spazzatura.

 

cibi antinfiammatori per l'intestino

Quali sono gli alimenti antinfiammatori naturali

Tra i cibi antinfiammatori più utilizzati nel mondo sono presenti l’arnica e la camomilla. L’arnica è una pianta perenne, che si trova principalmente nelle zone appenniniche ed è ormai considerata una specie protetta.

I capolini floreali dell’arnica sono quelli che contengono la sostanza antinfiammatoria, utile per diversi utilizzi e trattamenti. In particolare, questa pianta viene usata per le distorsioni, per le lesioni e per gli impatti traumatici sul nostro corpo.

La camomilla è invece una pianta molto conosciuta, contenente un olio essenziale capace di migliorare molti aspetti del corpo umano. Il principio attivo è capace di donare rilassamento al corpo, ma anche di avere funzioni antispasmodiche ed effetti antinfiammatori per la cute.

Pur essendo uno dei cibi antinfiammatori più utilizzati, molte persone hanno riscontrato delle allergie molto lievi che non ne permettono l’utilizzo e il giusto funzionamento. Anche il cardo è una pianta con principi attivi antinfiammatori, capaci di migliorare l’aspetto digestivo, e diuretico del corpo umano.

Il suo principio attivo è contenuto nei frutti e può essere utilizzato in diverse soluzioni, a seconda del gusto o della necessità della persona che lo sta per assumere.

Alcune conclusioni

Gli altri cibi antinfiammatori naturali sono l’ippocastano, un frutto che contiene effetti terapeutici antiedemigenici. Anche questo prodotto presenta alcune allergie molto leggere, come il prurito o il raffreddore primaverile.

Il rusco è un ottimo antinfiammatorio naturale, capace soprattutto di aiutare gli individui che presentano l’insufficienza venosa cronica.Un’altro ottimo prodotto naturale è la centella, ovvero delle foglie provenienti dalla pianta di centella, che contengono ottime proprietà antinfiammatorie da poter utilizzare per curare le lesioni del corpo.

Anche la curcuma e lo zenzero sono molto apprezzate per le loro capacità terapeutiche, tutta via queste due radici, se usate in dosaggi troppo eccessivi, possono portare a problemi cardiaci non gravi. Anche in questo caso è fondamentale riuscire a dosare nel modo corretto i prodotti naturali, per evitare qualsiasi tipo di danno.

I prodotti botanici sono molto utilizzati nella medicina orientali fin dai tempi antichi, e ai giorni d’oggi questi prodotti vengono ancora sintetizzati o estratti per creare medicinali e prodotti curativi per il corpo umano. Molti di questi prodotti possono essere trovati in erboristeria ed acquistati senza ricette di alcun tipo.

Se si hanno problemi di salute gravi è importante chiedere al medico di poter utilizzare queste cure, specialmente se si stanno assumendo altri prodotti terapeutici.

Fonte:

Articoli più letti

Altri articoli

Articoli correlati

I migliori cibi e alimenti antinfiammatori

I migliori cibi e alimenti antinfiammatori

I cibi antinfiammatori sono quei prodotti naturali che offrono delle funzioni antinfiammatori e di difesa dell’organismo e del sistema immunitario. Oltre a migliorare alcuni sintomi,